Rosciolo, 1 luglio 2015

La ribellione continua, pacata ma determinata.

Insieme ad altri amici, questo inverno abbiamo cominciato a fare dei laboratori comuni, dove ognuno mette a disposizione quel che sa fare; per il sapone,il pane, la raccolta delle erbe spontanee, hanno partecipato anche i bambini… che è la cosa più bella. Un piccolo presidio di “decrescita felice” nella Marsica. Proprio in mezzo al Fucino.

Il primo maggio invece, in risposta all’inizio dell’expo, abbiamo deciso di iniziare a fare l’orto sinergico, davanti il casolare.

Il nostro maestro è Rocco, che di solito vive in Spagna ed ogni tanto viene a Rosciolo per qualche mese. Un gruppetto di amici (ed anche di sconosciuti, prima) ha lavorato con noi e con due giornate, l’orto è stato avviato. L’unione fa la forza. 

Oggi è primo luglio e già da una quindicina di giorni,abbiamo cominciato a raccogliere insalate; ieri c’erano anche le zucchine (siamo molto contenti considerato che siamo a più di mille metri e la notte è fredda anche d’estate) E’ una soddisfazione avere nel piatto le verdure del proprio orto (senza concimi, neanche naturali). Ma la soddisfazione più grande è guardarlo: veder crescere le piante, vedere la vita operosa che c’è sotto la paglia.

Stamattina abbiamo mangiato un po’ delle nostre ciliegie (la maggior parte la mangiano gli uccelli perché l’albero è altissimo). Sono piccolissime, un po’ acquose ma dolcissime. Non farebbero PIL, al mercato non  le comprerebbe nessuno. Ma a noi piacciono.  E a proposito…

abbiamo un progetto  che in effetti è già cominciato. Piantare alberi… Se, come ci proponiamo ne piantiamo uno al mese (in media) per dieci anni… prima di morire (?!?... mediamente ce la dovremmo fare) avremo un boschetto, da lasciare in eredità a questa terra.  Per il momento, ne abbiamo piantati quattro (susino, kaki, e due meli). 

Quindi cerchiamo alberi antichi… resistenti al freddo…  possibilmente da frutta;  chissà se c’è qualcuno che può aiutarci?

Potremmo comprarli o ancor meglio barattarli … se ne può parlare.

Notizie Dal Velino ...                                                                                                    

Rosciolo 11 luglio 2014

Ieri sera, sono venuti a casa nostra, rispondendo alla mia richiesta di avere una loro versione dei fatti, per ciò che è accaduto domenica 6 luglio alla fine della festa sul Monte Velino, tre soci attivi del GEV: W.,G., e  F.

Ero molto “arrabbiata” …

Devo dire però, che ci hanno messo la faccia! Molto dispiaciuti per l’accaduto, non hanno tentato di difendersi , ma di spiegare, dichiarando di aver sottovalutato l’affluenza dei partecipanti e di essersi trovati in  enorme difficoltà, facendo poi una SCELTA SBAGLIATA!

Dopo aver espresso con forza il nostro disappunto insieme  a due esponenti di due  associazioni ambientaliste presenti a casa nostra, (FAREVERDE e ALTURA), abbiamo deciso di pensare al futuro.

Questo avvenimento, e lo spero vivamente, sarà un nuovo inizio, fatto di coscienza e consapevolezza.

PRIMA PROPOSTA: (seguiranno presto altre iniziative)

A breve, probabilmente nella sala consiliare del Comune di Magliano de’ Marsi, organizzeranno un incontro INFORMATIVO, con Massimo De Maio dell’associazione FAREVERDE, sui rifiuti, il loro smaltimento, la loro pericolosità. La possibilità, con piccoli accorgimenti di produrli il meno possibile, anche in giornate di festa in montagna.

E allora, se da un grave errore nasce l’opportunità di una crescita personale e di una cultura alternativa per tutta la comunità … io sono molto meno “arrabbiata” e molto disponibile a dare la mia collaborazione, dove necessario.

Vi terrò informati.

p.s. resta comunque il fatto, secondo me, che la sig.ra P.D., e lo sottolineo, ha fatto con il suo intervento,il suo dovere di CITTADINA RESPONSABILE

DOMENICA 6 LUGLIO BRUTTA GIORNATA SUL MONTE VELINO                                                                                                                                       

Veramente la giornata era stata bellissima, ma la testimonianza di una giovane escursionista ci fa sapere che in vetta a quota 2000 metri, sono stati bruciati i rifiuti della giornata di festa (per lo più plastica) di tanta gente.

La mia prima reazione è  stata  di incredulità.

Ora dopo l’esposto che l’escursionista, testimone del gravissimo  fatto, ha inviato alle autorità preposte, ho contattato il GEV (gruppo escursionisti Velino) responsabile della giornata in montagna per avere la loro versione dei fatti.

 Non mi hanno ancora risposto … spero lo facciano presto … vi farò sapere. 

AUTOPRODUZIONE                                                                                                   

Giugno 2014 al Casolare Briciole di ... 

Abbiamo provato con la consulenza di Cristina a fare una crema idratante con cera d’api e olio extra vergine di oliva. Una decina di gogge di olio essenziale di lavanda ed ecco una ottima crema naturale per il viso, il corpo, le mani.

E non solo … un pomeriggio passato insieme sorseggiando una tisana!

Noi ogni tanto ci vediamo … puoi partecipare anche tu (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. )

VERDE SPERANZA                                                                                                                                                                                         

Rosciolo, 25 aprile 2014

Oggi, per caso, mi è capitato di vedere un’intervista di Al jazeera al Presidente Uruguaiano Josè Mujica.

Vi segnalo il link  http://www.youtube.com/watch?v=iC4eIUFSO2g; nel caso non lo conosceste, vi consiglio di guardare l’intervista (ed altri video a disposizione su youtube) … dovrebbe essere la normalità … ma non ci siamo abituati, quindi  mi ha prima commosso e poi dato un barlume di speranza … 

 

Mafalda le nostre notizie

 

Mostra tutte le Notizie